L’acufene può essere l’unico sintomo dell’idrope

Finalmente un articolo scientifico che mi piace e che appoggia quel che da anni sostengo, ovvero che bisogna smetterla di identificare l’idrope solo con la Meniere… e che anche avere solo un acufene può essere l’unica manifestazione dell’idrope il che ne spiega il razionale della terapia.

Eur Arch Otorhinolaryngol. 2013 Nov;270(12):3043-8. doi: 10.1007/s00405-013-2380-9. Epub 2013 Feb 6.

Endolymphatic hydrops in patients with tinnitus as the major symptom.

Yoshida T1, Teranishi M, Kato M, Otake H, Kato K, Sone M, Yamazaki M, Naganawa S, Nakashima T.

Abstract

Tinnitus is one of the symptoms of Meniere’s disease. The relationship between a clinical presentation of subjective tinnitus or ear fullness and endolymphatic hydrops (EH) has not yet been explored. We studied 15 patients with symptoms of tinnitus as their major complaint, with or without hearing loss, who were evaluated using magnetic resonance imaging (MRI). The mean age of the subjects was 59 years (range 35-79 years). Nine were women and six were men. Patients were divided into two groups based on whether they had fluctuating or stable tinnitus. These groups were subdivided in the presence or absence of accompanying sensation of ear fullness. MRI was performed 4 h after intravenous gadolinium administration. Overall, 30 ears were evaluated. EH in the cochlea was present in 14 of 25 symptomatic ears (56 %) in patients with tinnitus as the major complaint. Significant hydrops was present in 7 of 14 ears and mild hydrops in the other ears. Patients with fluctuating tinnitus had EH more frequently than patients with stable tinnitus. Furthermore, the presence of ear fullness also correlated with the presence of EH in the cochlea. However, there was no significant relationship between EH in the cochlea and age, sex, duration of tinnitus, hearing level or the configuration of the audiogram. Our study revealed that patients who had tinnitus as their major symptom often had EH. Using MRI to identify this covert early EH in patients who have tinnitus as their major symptom may broaden the treatment options for tinnitus.

Idrope endolinfatico in pazienti aventi l’acufene come sintomo principale

L’acufene è uno dei sintomi della malattia di Meniere. La relazione tra la presentazione clinica di acufene soggettivo o di pienezza dell’orecchio e idrope endolinfatico (EH) non è stata ancora esplorata. Abbiamo studiato 15 pazienti con sintomi di acufene come loro principale disturbo, con o senza perdita uditiva, che sono stati valutati utilizzando la risonanza magnetica (MRI). L’età media dei soggetti era di 59 anni (range 35-79 anni). Nove erano donne e sei erano uomini. I pazienti sono stati divisi in due gruppi a seconda che avessero acufene fluttuante o stabile. Questi gruppi sono stati suddivisi in presenza o assenza di sensazione di pienezza dell’orecchio accompagnamento. La RM è stata eseguita 4 ore dopo la somministrazione endovenosa di gadolinio. Nel complesso, 30 orecchie sono stati valutate. Idrope endolinfatico nella coclea era presente in 14 dei 25 orecchie sintomatici (56%) nei pazienti con acufene come sintomo principale. Idrope significativo era presente in 7 su 14 orecchie e idrope lieve nelle altre orecchie. I pazienti con acufene fluttuante avevano Idrope Endolinfatico più frequentemente rispetto ai pazienti con acufene stabile. Inoltre, la presenza di pienezza dell’orecchio è anche correlata con la presenza di Idrope Endolinfatico nella coclea. Tuttavia, non vi era alcuna relazione significativa tra Idrope endolinfatico nella coclea e l’età, il sesso, durata del tinnito, livello dell’udito o la configurazione della audiogramma. Il nostro studio ha rivelato che i pazienti che ha avuto l’acufene come loro principale sintomo spesso hanno Idrope Endolinfatico. Utilizzando la risonanza magnetica per identificare questo Idrope Endolinfatico nei pazienti che hanno l’acufene come sintomo principale può ampliare le opzioni di trattamento per l’acufene.

Mio commento: considerate poi che la risonanza magnetica è ancora assolutamente inaffidabile per riscontrare con certezza l’idrope (in molti casi sfugge) e che esiste anche l’idrope perilinfatico e non solo endolinfatico. Non fatevi quindi prendere dall’idea di fare una risonanza magnetica per la conferma dell’idrope… che potrebbe essere la causa (lo è sempre in caso di acufene fluttuante) anche se nella risonanza non si vede e che quindi è inutile se ppi comunque la terapia resta quella dell’idrope essendo l’unica possibile… Ma considerato il generale atteggiamento di pensare all’idrope solo in presenza di una forma completa e classica di Malattia di Meniere che è l’evenienza più rara e non certo la più frequente, questo articolo… che mi risulta essere uno dei primi se non il primo che considera l’acufene come da idrope indipendentemente dalla necessità di una sindrome di Meniere completa… apre una strada… Peccato che i medici di solito poi le strade non le percorrono manco se uno ce li accompagna per mano… Io sono 15 anni che scrivo queste cose…  e non mi pare che ci siano da parte dei medici particolari motivazioni a seguire queste idee…

D’altronde…. io le scrivo ma loro non le leggono se date un’occhiata all’esito del sondaggio portato avanti per tre anni su questo blog….  E vi assicuro che non leggeranno manco questo articolo (quello sulla rivista non il mio sul blog)… o lo ignoreranno…
Alla domanda “Perchè siete interessati a questo argomento?” presente nella home page del blog… hanno risposto 2003 pazienti contro 8 specialisti in otorinolaringoiatria… 8 in tre anni… magari non tutti hanno avuto voglia di rispondere… (come la maggior parte dei visitatori peraltro, che sono molte centinaia ogni giorno….ma il campione la dice tutta…

1 Commento

Archiviato in Acufeni, Diagnosi, Idrope e ADH

Una risposta a “L’acufene può essere l’unico sintomo dell’idrope

  1. Anonimo

    Caro Andrea, mi meraviglio che ti sorprenda dell’atteggiamento di certi medici italiani…… come si dice per gli avvocati ” causa che rende causa che rende !! Speriamo che all’estero l’approccio sia diverso..?!
    dott. Fabio Zaffignani

Cosa ne pensi? Lascia la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...