Sintesi e giudizio schematico delle terapie per acufeni. Quelle degli altri.

Nota: di questo post ho preparato un versione aggiornata e più completa che affronta le terapie in generale e non solo per acufeni pubblicata il 23 febbraio 2018. Vedere QUI

Senza scendere nei dettagli in questa sede vi elenco con un breve o brevissimo commento per ciascuna le terapie che possono essere proposte per acufeni (a parte quella per idrope da me proposta ovviamente discussa ampiamente nel mio sito www.drlatorre.info)

Tutte le terapie di cui discuterò tra poco hanno posso essere divise in quattro gruppi. Quelle dirette alla presunta causa (sbagliata),  quelle che non danno importanza alla causa puntando direttamente a ridurre la percezione dell’acufene, terapie basate su modifiche a livello neurale o cerebrale, e quelle che sono truffe vere e proprie spacciate come cura dell’acufene.


Terapie mirate al trattamento della causa (sbagliata)


VASODILATATORI E FLUIDIFICANTI DEL SANGUE

Sono completamente inutili perché se anche il problema fosse circolatorio ci sarebbe stato allora un danno permanente irrecuperabile dopo pochi minuti.

CURE ODONTOIATRICHE O BITE

Completamente inutili se prescritte per acufeni. Denti e ATM non hanno nulla a che vedere con i veri acufeni. In qualche caso si tratta di vere truffe soprattutto quando otorinolaringoiatra e odontoiatra o gnatologo sono in qualche rapporto economico tra loro.

INTERVENTI SU ORECCHIO MEDIO

Non sono cura per acufeni eventuali interventi per recuperare una eventuale ipoacusia trasmissiva, es. otosclerosi. Il beneficio se c’è è solo di recupero del mascheramento ambientale dovuto alla correzione della ipoacusia trasmissiva.
A volte un intervento di stapedioplastica “potrebbe” alleggerire la pressione nell’orecchio interno, ma è solo una mia idea al momento.

INTERVENTI CHIRURGICI EXTRA ORECCHIO

Non esiste alcuna procedura chirurgica fuori dall’orecchio in grado di dare benefici sugli acufeni.

TERAPIE VARIE SULLA CERVICALE DI QUALUNQUE TIPO

Non avendo la cervicale nulla a che vedere con l’orecchio e meno che mai con gli acufeni, non servono assolutamente a nulla in modo specifico.  In qualche caso queste rientrano nel gruppo delle truffe vere e proprie come quelle che propongono di mobilizzare le vertebre e in particolare la prima vertebra, l’atlante.

ANTIBIOTICI O CURE “ANTICATARRALI”

Non avendo naso e gola o orecchio medio nessuna correlazione con gli acufeni e prescritte solo per ignoranza di non aver capito manco cosa siano gli acufeni, non servono ovviamente a nulla

AGOPUNTURA

La inserisco qui perchè non saprei dove inserirla. Non posso però giudicare visto che entriamo su un altro pianeta ovvero quello della fanta-anatomia e fanta-fisiologia cinese, ovvero che siamo fatti in maniera diversa da come viene insegnato ai medici. Ma non mi risulta funzioni per nessuno per acufeni, manco sui cinesi.


Terapie che non danno importanza alla causa ma mirano a ridurre la percezione dell’acufene


TRT – TINNITUS RETRAINING THERAPY

Può essere utile in casi selezionati di acufeni presenti da molto tempo non fluttuanti e senza ipoacusia associata, ma dura tanto e costa tanto. Rispetto a come promossa non ha assolutamente i risultati che vengono promessi.  La conosco bene avendola importata io in Italia e poi abbandonata. Allo stesso tempo potrebbe essere inserita nel gruppo successivo in quanto di fatto mira a creare modifiche vere o presunte nei circuiti cerebrali sfruttando la cosiddetta plasticità cerebrale ovvero la modificabilità col tempo dei rapporti tra i neuroni. Le basi sono giuste ma in pratica poi non funziona granché.

TECNICHE DI MASCHERAMENTO VARIE

In generale si tratta di una terapia solo sintomatica che dà benefici limitati e temporanei  e non cura, ma può rappresentare la forma più rapida di sollievo che il paziente ha disponibile in caso di fallimenti di una terapia per idrope o durante questa.
Purtroppo a meno di non usare metodi economici fai da te (peraltro spesso di simile efficacia) è in generale una soluzione piuttosto cara ma qualcuno sta cominciando a proporre generatori di rumore a noleggio il che mantenendo costi bassi potrebbe consentire l’abbinamento con la mia cura dell’idrope, fermo restando che non da soli non curano nulla. Qualcuno sta studiando e proponendo tecniche di mascheramento selettivo che potrebbero essere più efficaci del mascheramento con rumore bianco a banda larga ma resta il fatto che si tratta di terapie sintomatiche.

PROTESI ACUSTICHE

A parte l’aiuto sull’udito che non è la causa degli acufeni così come gli acufeni non  sono la causa della ipoacusia, non curano gli acufeni oltre un possibile lieve beneficio dato dal recupero del mascheramento ambientale. Per protesi abbinate a generatore di rumore vale quanto detto sopra circa TRT e mascheramento.


Terapie che agirebbero a livello del sistema nervoso centrale o periferico


TENS – STIMOLAZIONE ELETTRICA NERVOSA TRANSCUTANEA

Tentai moltissimi anni (1998-1999 circa) fa ma senza particolari risultati. Non funziona, e sebbene io la abbia provata perché provo tutto, non ho mai capito come dovrebbe funzionare, ma credo non la proponga più nessuno.

STIMOLAZIONE MAGNETICA TRANSCRANICA

Non ho sufficienti competenze per formulare critiche dirette ma non sono a conoscenza di successi e non capisco come dovrebbe ottenerli. Però in questo caso è un mio limite e prometto di approfondire al più presto.

NEUROFARMACI

Un momento, ma i neurofarmaci non li prescrive anche lei Dott. La Torre? Si, certo, ma come cura per l’idrope filtrando lo stress per ridurre il rilascio dell’ormone antidiuretico, non come metodo per agire solo sull’ansia o ridurre la percezione dell’acufene o limitarne il fastidio anche se poi certamente ottengo anche questo. Fortunatamente qualche otorinolaringoiatra sta incominciando a capire che servono e li prescrive, ma difficilmente ottengono risultati se usati da soli come unica terapia, e quando li ottengono spesso questi sono limitati al periodo di trattamento. E pensare che basterebbe iperidratare (ovvero farlo bere molto) il paziente per aumentare le possibilità di cura e impiegarli come cura anti-idrope. E non tutti comunque funzionano nello stesso modo e con la stessa efficacia.


Le truffe (sapendo di truffare) ovvero “bufale vere e proprie”

INTEGRATORI TIPO ACUVAL, ACUFEN, OTOFISK, TINNIT ecc

Sono delle vere e proprie truffe sapendo di truffare  in quanto contengono solo sostanze che non hanno nessuna possibilità di ottenere benefici se non come placebo eppure per ingannare volontariamente gli danno nomi accattivanti. Anche tutti gli altri tipi di integratori, supplementi ecc non servono a nulla ma almeno non vengono spacciati come cura dell’acufene.

LASER PER ACUFENI

Truffa totale che si dichiara tale promettendo di favorire la rigenerazione delle cellule ciliate, che non possono rigenerare.


Se  ho dimenticato qualcosa e ce ne sono di sicuro di altre proposte da discutere segnalatemelo nei commenti e lo aggiungerò e commenterò.

4 Replies to “Sintesi e giudizio schematico delle terapie per acufeni. Quelle degli altri.”

  1. Credo sia disonesta’ allo stato puro prescrivere integratori per l’acufene sapendo ke nulla possono, anche perche’ sono assai costosi oltre a illudere il paziente.

Cosa ne pensi? Lascia la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...