Sondaggio tra cittadini italiani circa l’emergenza COVID-19 in Italia e i decreti restrittivi

Considerato che:

1. Le misure restrittive imposte dal DPCM del 9 marzo ( decreto #iorestoacasa) e seguenti che hanno ulteriormente posto limiti non hanno finora dopo 15 giorni sortito alcun reale effetto positivo stando a quanto viene indicato attualmente

2. Esiste il sospetto che al contrario queste stesse misure associate alla scelta di non controllare gli asintomatici o sintomatici non studiati potenziali contagiati e contagianti sia responsabile dall’aumento dei contagi domiciliari e dei conseguenti decessi

3. E’ ormai evidente che il collasso del sistema sanitario regionale in Lombardia e a breve in altre regioni è comunque già avvenuto e ci sarebbe stato comunque vista l’inefficienza preesistente del sistema sanitario per i tagli alla salute pubblica avvenuti negli anni e l’ineguaglianza dei servizi e non solo creatasi ora ed è solo mascherato dal fatto di aver privato di assistenza sanitaria per tutte le altre.

4. Il costo per l’economia italiana che già sarà comunque elevato potrebbe diventare assolutamente insostenibile e pagato per anni prolungando la paralisi economica del Paese

5. Esiste un costo enorme in termini psicologici e di stress con conseguente aumento delle malattie psicosomatiche nonché conseguenze ulteriori per la salute derivanti dall’assenza di attività fisica, esposizione al sole ecc..

6. Paesi che hanno preso provvedimenti diversi e non hanno effettuato alcun isolamento di massa hanno avuto molte meno conseguenze e decessi e avranno molti meno danni sulla breve e lunga distanza. Il maggior numero di decessi si è visto proprio in quei paesi che hanno adottato misure simili all’Italia e alla Cina. 

7. La durata naturale di questa crisi se si vuole credere a quanto visto in Cina è comunque relativamente breve mentre le conseguenze economiche e psicologiche possono avere portata enorme nel tempo

8, Il numero reale di decessi causati esclusivamente dal coronavirus è di molto inferiore così come lo è l’indice di letalità per il doppio fatto di contare come morti per coronavirus tutti i morti CON coronavirus e per il fatto di avere una sottostima di almeno 10 volte inferiore del reale numero di contagiati.

9. La assoluta maggioranza dei decessi riguarda persone anziane e compromesse da altre patologie che nonostante ovvie considerazioni di carattere personale e affettivo comunque avrebbero poco margine di vita, mentre la persistenza dell’isolamento blocco del Paese intero determina danni enormi su tutta la popolazione in qualunque fasci di età in termini non solo economici ma anche di salute e psicologici.

10. Il blocco alla mobilità è il vero responsabile sovraccaricato il sistema sanitario di alcune specifiche regioni senza che ci sia mai stata una vera crisi NAZIONALE del sistema sanitario dato che alcune regioni hanno un numero limitatissimo di decessi assolutamente non superiore a quelli che avrebbero avuto comunque.

Considerato tutto questo e i rischi i costi e i benefici vi prego di esprimere, dopo attenta lettura di quanto da me scritto e delle tre possibili risposte e dopo riflessione accurata il vostro voto nel sondaggio seguente.

2 Replies to “Sondaggio tra cittadini italiani circa l’emergenza COVID-19 in Italia e i decreti restrittivi”

  1. Concordando con tutti i 10 punti esposti, non posso fare altro che constatare (oltre al passato) l’assoluta mancanza di professionalità da parte del nostro governo, sembrano dilettanti allo sbaraglio, quelli della Corrida al confronto appaiono veri professionisti. Si circondano da pessimi professionisiti (i veri virologi ed economisti non sono mai riuscito a sentirli in nessuna rete radiotelevisiva nazionale tipo il Prof. Palu’) persino la Parietti è diventata virologa in TV. tutto questo porta a generare confusione maggiore rimanendo in balia degli eventi. Basti pensare come queste norme stringenti siano farsa, ancora oggi gli isolamenti sono per le persone “presunte contagiate” ma non per i loro nuclei familiari, che continuano ad uscire per varie necessità con pericolo di contagio …. e mi fermo perchè ce ne sarebbero di punti comici presi ad oggi, divieto di circolazione agli imbarchi di Villa il blocco autonomo dei governi locali ha intercettato persone provenienti dal belgio dalla Sebia dalla Polonia e altri paesi (250 persone) che non si sa come siano entrati e non si sa nulla del loro stato di salute…….

  2. Non vi è alcun dubbio della loro incapacità di gestire questa situazione (basta guardarsi in poco indietro di qualche settimana ). Come al solito occulteranno tutto e chiedendo al popolo ulteriore sacrificio in termimo di lacrime e sangue il tutto cadrà nell’oblio e il popolo bue calerà le braghe come al solito. O forse finalmente il popolo di sveglierà e imporrà con forza la propria volontà al diritto di vita

Cosa ne pensi? Lascia la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...