Consulenza audiovideo: a cosa serve e a cosa non serve

Qual'è la modalità di svolgimento e la finalità della consulenza audiovideo necessaria per iniziare terapia con me? Cominciamo dal dire a cosa non serve. Non serve a fare diagnosi e su questo ho appena scritto un articolo che chiarisce il perché non si può fare una vera diagnosi. LEGGI ARTICOLO Non stupitevi e non restateci …

La cura per l’idrope si fa perché “unica possibile” non perché certamente quella giusta a seguito di una diagnosi certa.

Un vera diagnosi completa per i disturbi dell'orecchio interno non si può mai fare. Perché DIAGNOSI DELLA CAUSA in Medicina in generale significa 3 cose. 1. Individuare la sede di produzione del sintomo o disturbo, che nel nostro caso è sempre l'orecchio interno (o al massimo il nervo acustico) con l'eccezione dell'ipoacusia che potrebbe avere …

Da stress a stress, passando per l’idrope e suoi sintomi…

Avviso: Quest'articolo per i pazienti (magari lo leggessero anche i medici, ma ormai mi faccio poche illusioni) presuppone che conosciate almeno nelle basi cosa è l'idrope e che abbiate letto http://www.drlatorre.info/idrope prima di affrontare la lettura di questo articolo. In questo nuovo e lungo articolo voglio provare a spiegarvi in modo progressivo quel che so, …

Nuova terapia di avvio 2020

In attesa di scrivere un articolo completo ecco un grafico riassuntivo per comprendere come è strutturata la nuova terapia di avvio 2020 (rilasciata il 19 dicembre 2019 in realtà). Il principale e più evidente cambiamento riguarda la suddivisione in livelli che da tre con durata variabile passano ad essere quattro di cinque giorni l'uno ma …

RISULTATI DELLA TERAPIA DI AVVIO 2019 E CONSIDERAZIONI PER MIGLIORARLA

IMPORTANTE NOTA DI AGGIORNAMENTO  19 dicembre 2019. L'articolo comunque ancora valido per la presentazione dei risultati e soprattutto per comprendere il concetto di autovalutazione del beneficio sufficiente è stato scritto in occasione del rilascio della versione Ottobre 2019, attualmente superata dalla nuova versione 2020 ora disponibile. Nella nuova versione sono cambiate diverse cose tra cui …

Interattività e ruolo attivo del paziente nella terapia anti-idrope. Dovete studiare e saper scegliere!

Dovrebbe essere forse così per ogni terapia soprattutto per patologie croniche e recidivanti ma la medicina moderna  ci ha abituato ormai che il paziente ha solo un ruolo  passivo di "obbediente ignorante".. peraltro permettendo sempre di più dispotismo da parte del medico che si sente libero di fare e dire tutto senza alcun rischio di …

Cosa intendiamo per “Beneficio sufficiente” ?

Nella nuova versione della terapia viene introdotto o meglio esteso (era già presente nella terapia semplificata dell'anno scorso) il concetto di BENEFICIO SUFFICIENTE quale criterio per decidere autonomamente e senza chiedere a me se sia necessario andare avanti con la terapia o se si possa chiedere il controllo per avviare la riduzione dei neurofarmaci e …

Nuovo protocollo di terapia a stadi aprile 2019 e novità introdotte nel 2019

Nota per i miei pazienti: l'area riservata a voi dedicata è stata già interamente aggiornata con tutte le novità. E' disponibile dal 19 aprile 2019 il nuovo protocollo di terapia a stadi che modifica in modo sostanziale l'approccio precedente. Le principali novità sono rappresentate dal protrarsi solo al bisogno della terapia con neurofarmaci che in …

L’impossibile lo stiamo già facendo. Per i miracoli ci stiamo attrezzando.

Titolo ironico per sottolineare gli enormi progressi fatti  (da me, visto che pare che gli altri non ne facciano) nella cura di disturbi impossibili da trattare adeguatamente (secondo gli altri) quali acufeni, vertigini, disequilibrio, ipoacusia neurosensoriale dove oggi riesco ad aiutare a stare bene o comunque decisamente meglio tutti i pazienti con vertigini e disequilibrio, …

Come si avvia la terapia per idrope? Indicazioni generali per le diverse varianti di avvio

Tentando di restare più sintetico possibile (cosa non semplice viste le numerose varianti della terapia) in quest'articolo proverò a spiegare quali sono i criteri generali con i quali suggerisco diverse modalità di avvio a pazienti diversi. In parte riguardano i loro sintomi e le caratteristiche del disturbo, ma vengono tenuti in conto anche altri parametri …

In che modo l’idrope genera acufeni, vertigini, ipoacusia, disacusia o fullness?

Tutto quel che segue in questo articolo a parte le solide basi di anatomia e fisiologia è tutta una mia personale teoria o meglio un modello utile a spiegare, ma sebbene sia tutto perfettamente logico e difficilmente confutabile, ricordate che non esiste alcuna prova scientifica a sostegno del mio modello, se non come detto l'applicazione …

Risultati della terapia e altre valutazioni su consulenza, terapia e assistenza

Da qualche tempo è operativo e perennemente disponibile on line un questionario dove i miei pazienti possono riportare il loro giudizio sui risultati della cura secondo un criterio di valutazione soggettivo in una scala da 0 a 5 dove lo 0 sta per l'assenza completa di miglioramenti e il 5 per la totale risoluzione del problema …

Come si fa la diagnosi dei disturbi dell’orecchio senza ricorrere agli esami e cosa possiamo sapere già dai sintomi? (e cosa non possiamo sapere comunque?)

Sebbene tradizionalmente per la diagnosi dei disturbi da orecchio (quando gli specialisti arrivano poi a capire che è sempre l'orecchio) si tenda a ricorrere ad esami, la verità è che nella maggior parte die casi questi non sono necessari e questo è il motivo per cui io ormai da anni posso benissimo seguire i pazienti …

L’Otovent e il suo ruolo nel trattamento dell’idrope

  L’orecchio interno è interamente collocato in una struttura rigida ossea (labirinto osseo) con due sole aperture verso l’orecchio medio, la finestra ovale, occupata dalla staffa, il più piccolo degli ossicini, e la finestra rotonda protetta da una piccola membrana. L’orecchio medio è quella cavità che, separata direttamente dall’esterno mediante la membrana del timpano, viene …

L’effetto “nocebo”: la vera ragione di alcuni “presunti” effetti collaterali

La serenità e la fiducia con la quale il paziente assume un determinato farmaco, o al contrario la sua preoccupazione o sfiducia nei confronti del farmaco prescritto o il significato che il paziente spesso per errata informazione  dà al farmaco stesso, sono fattori favorenti la comparsa di "effetti non quantificabili" a dosi che non potrebbero …

Raccolta firme per avere la camera iperbarica in convenzione per idrope e Meniere

Questa iniziativa è promossa da: Dott. Andrea La Torre medico chirurgo specialista in Otorinolaringoiatria iscritto all'Albo dell'Ordine dei Medici di Parma al n.4661 http://www.drlatorre.info drandrealatorre@gmail.com PREMESSA L'idrope endolinfatico è causa nota di acufeni, vertigini, riduzione dell'udito, Malattia o Sindrome di Meniere. Consiste in un aumento del volume e della pressione dell'endolinfa, liquido dell'orecchio interno che …

Con quali criteri viene personalizzata la terapia di avvio anti-idrope?

Ormai da molto tempo io non faccio più una sola terapia anti-idrope ma uso in modo diverso le varie componenti della terapia fermo restando che queste varie componenti hanno punti di attacco differenti e che non esiste nessun modo obiettivo se non l'esperienza (che comunque può non essere sufficiente) per stabilire come si dovrebbe avviare …

Volete che vi aiuti a difendervi da “truffe” e false terapie o sapete difendervi da soli?

A gennaio 2015 dopo anni in cui parallelamente al cercare di curare al meglio la gente, attraverso il blog, facebeook e altri siti, mi preoccupavo di svelare truffe e sbugiardare false terapie, presi la storica decisione che visto che tanto sembra che molti più buttano soldi dalla finestra per disperazione e più sono contenti, di abbandonarvi …

SONDAGGIO: Stress, clima, sonno, ciclo mestruale: quanto influiscono?

In realtà sono tutti fattori che sappiamo bene avere una influenza notevole in pazienti nei quali i disturbi si presentano in forma fluttuante. Dopo tantissimi anni che seguo pazienti con questi disturbi non mi serve certo un sondaggio per confermarlo, ma qui  mi interessa scendere un po' nei dettagli e quantificare in che percentuale e …

C’è una relazione tra Eutirox e idrope?

Un numero percentualmente molto elevato di miei pazienti risulta essere in terapia con Eutirox (Levotiroxina, ormone della tiroide) o perché ha subito interventi di tiroidectomia o molto spesso solo quale terapia di noduli o di un ipotiroidismo vero o presunto. Già in passato la domanda è stata posta sul mio profilo facebook, ma adesso voglio …

SONDAGGIO: il diuretico all’orecchio fa bene o fa male?

Tra i farmaci ancora oggi più utilizzati per il trattamento della Meniere e dell'idrope  ci sono i diuretici  per via orale. I nomi commerciali per esempio dei farmaci più prescritti ai pazienti sono Moduretic, Diamox, Lasix. Io sostengo che siano non solo inefficaci ma perfino pericolosi e che addirittura sulla lunga possano dare perfino più problemi, in …

Chi ha paura delle fleboclisi di mannitolo? Chi le ha già fatte no di sicuro…. e ve lo racconta qui…

Mentre i diuretici per via orale, che agiscono sul rene sono assolutamente controindicati nel trattamento dell'idrope perchè generano una risposta da parte dell'ADH, i diuretici osmotici come il mannitolo soprattutto se associati a carico idrico, agiscono rendendo disponibile l’acqua extracellulare e inibendo così l’ADH. Le fleboclisi di mannitolo, se prescritte, devono essere eseguite una al giorno …

Come e quando si può capire se i propri disturbi sono causati dall’idrope anche senza fare esami

Come posso dare una terapia senza esami e senza guardare l'orecchio?  Sono quello che in passato ne ha fatti e proposti di più prima di capire una cosa fondamentale! In pratica quando non è possibile riconoscere dai sintomi tipici il ruolo dell'idrope, gli esami non sarebbero comunque di aiuto nel valutare in anticipo l'indicazione alla …

Lo stress ha un ruolo fondamentale. E non lo dico solo io… Lo confermano i pazienti…

Quanti pazienti si sentono dire da un medico che non ha imparato la famosa e preziosa regola del "se non sai che dire...sta zitto!" che i loro disturbi del quale non ha capito assolutamente nulla derivano solo dallo STRESS? Molti... troppi... sopratutto in un settore come questo, dove i medici che dovrebbero stare zitti sono purtroppo, …

Che risultati aspettarsi dalla cura anti-idrope per acufeni e/o ipoacusia?

Quel che espongo qui è parte fondamentale delle spiegazioni che do ad ogni paziente in occasione della consulenza, ma penso sia utile anche pubblicarlo qui. Premessa fondamentale: Non esiste alcun criterio per poter etichettare come spacciato l'orecchio qualunque sia il tempo trascorso... I danni permanenti, e se ci dono danni nell'orecchio sono inevitabilmente tali, NON …

Otosclerosi? Spesso la diagnosi è sbagliata, e i riflessi mancano per l’idrope

L'otosclerosi o otospongiosi è una patologia dell'orecchio medio caratterizzata dalla crescita progressiva di osso in prossimità dell'ultimo ossicino dell'orecchio medio, la staffa, che ne limita in tal modo la mobilità progressivamente. Il suo sintomo tipico è una lenta e progressiva ipoacusia, ovvero riduzione dell'udito, di tipo trasmissivo. L'unica cura possibile è l'intervento chirurgico di stapedioplastica …

Se l’udito sale e scende…è SEMPRE idrope! E si cura…!

In questo post, utilizzando a sostegno solo basi di biologia, anatomia, fisiologia e patologia generale, valutando qualunque ipotesi alternativa, vi spiego perchè affermo, certo di non poter essere smentito da nessuno che: Una ipoacusia neurosensoriale fluttuante caratterizzata da fasi di riduzione e alterazione dell'udito e fasi di totale remissione con ritorno funzionale alla normalità seppur …